Formazione, protestano i dipendenti di Interefop

Gli addetti alla formazione sono in stato di agitazione da lunedì quando hanno organizzato una giornata di sciopero davanti alla sede di via Cairoli per protestare contro il mancato pagamento delle spettanze attese da sette mesi e l'assenza di prospettive per l'attività formativa da realizzare nelle prossime settimane

SIRACUSA. Quaranta posti di lavoro a rischio all'«Interefop». Gli addetti alla formazione sono in stato di agitazione da lunedì quando hanno organizzato una giornata di sciopero davanti alla sede di via Cairoli per protestare contro il mancato pagamento delle spettanze attese da sette mesi e l'assenza di prospettive per l'attività formativa da realizzare nelle prossime settimane. I lavoratori, insieme alle rappresentanze sindacali di Cgil, Cisl e Uil hanno anche presentato un documento e chiedono a questo punto l'intervento della Prefettura. «La situazione della formazione in provincia è al collasso - ha sottolineato il responsabile del settore formazione per la Cgil, Franco Saraniti - all'Interefop ci sono alcuni corsi che sono già scattati, ma che rischiano di restare bloccati per il mancato trasferimento di fondi da parte della Regione. Ci sono da tutelare quaranta posti di lavoro tra operatori e formatori che da oltre vent'anni sono impegnati in questo settore ed attendono dallo scorso anno di poter essere pagati».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati