Refezione scolastica, Visentin: «Da lunedì operativo il servizio»

L’annuncio è del sindaco Roberto Visentin impegnato in questi giorni a ”sbloccare” i due servizi destinati ai bambini che frequentano le scuole dell’infanzia ed ai ragazzi degli istituti comprensivi

SIRACUSA. «Se non ci saranno ostacoli già da lunedì prossimo sia il trasporto scolastico che la refezione scolastica potranno essere riattivati». L’annuncio è del sindaco Roberto Visentin impegnato in questi giorni a ”sbloccare” i due servizi destinati ai bambini che frequentano le scuole dell’infanzia ed ai ragazzi degli istituti comprensivi. «Mi rendo conto delle difficoltà delle famiglie - dice il primo cittadino - ma il fatto di non avere il bilancio approvato ha messo l’amministrazione in difficoltà. Comunque gli uffici stanno lavorando per regolarizzare la situazione. E così già oggi un provvedimento specifico, preparato dal dirigente del settore, sarà sottoposto all’esame del ragioniere capo da cui si attende il benestare». «In questo modo la refezione scolastica potrà essere riattivata - ha aggiunto Visentin - già da lunedì prossimo e fino alla fine dell’anno».
Il servizio di refezione scolastica viene erogato ai bambini dai 3 ai 6 anni che frequentano la scuola dell’infanzia a tempo pieno. Attualmente mancando la mensa i bambini escono alle 13,15 piuttosto che alle 16,15 con non pochi disagi per le famiglie.
Il servizio di refezione scolastica se non ci saranno nuovi intoppi al Comune, sarà garantito in regime di proroga. Sebbene sia scaduto già da diverso tempo e si attenda una nuova gara d’appalto.
I ritardi che hanno caratterizzato la riattivazione del servizio mensa hanno, come già avvenuto in passato, fatto prendere in considerazione, in alcune scuole, l’ipotesi di ricorrere a ristoratori presenti in città per fornire i pasti ai bambini.
«Non avendo il bilancio approvato - ha detto il sindaco Visentin - l’amministrazione si è trovata nell’impossibilità di assumere impegni precisi sulla refezione. Si tenga conto che il capitolo di spesa previsto per questo servizio - ha concluso il primo cittadino - potrebbe anche essere oggetto di modifiche che andrebbero poi a creare problemi non da poco alle casse comunali visto che ci muoviamo nell’ordine del singolo euro a causa di decurtamenti, tagli e minori trasferimenti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati