L’istituto del papiro, Basile annuncia: «Pronti per il trasferimento in Ortigia»

L’ex convento di Sant’Agostino, in via Nizza, è ormai pronto dopo un lungo e criticato restauro
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. È tutto pronto per il trasferimento dell’istituto del papiro nel centro storico. Sono ormai in dirittura d’arrivo gli interventi per la sistemazione dell’ex convento di Sant’Agostino in via Nizza, l’edificio che diventerà la nuova sede del prestigioso istituto fondato da Corrado Basile, il papirologo apprezzato in tutto il mondo. E ad annunciare l’imminente trasferimento, salvo intoppi dell’ultima ora, è proprio Basile che oggi continua la propria attività in tutto il mondo insieme ad Anna Di Natale. «A ottobre - ha spiegato Basile - potremo finalmente trasferire i nostri uffici nella sede che ci è stata assegnata. Abbiamo dovuto superare qualche problema ma finalmente il traguardo è vicino». Nell’immediato, l’istituto trasferirà solo gli uffici, per il museo bisognerà invece attendere qualche mese ancora perchè alcuni interventi non sono ancora stati completati. I lavori di riqualificazione dell’ex convento di Sant’Agostino sono stati in più occasioni al centro di roventi polemiche perchè dopo il completamento degli interventi finanziati con i fondi «Por 2000-2006» l’immobile era praticamente inutilizzabile. Ad accertarlo, già nel 2010, anche un sopralluogo della commissione provinciale ai Lavori pubblici, che organizzò la verifica proprio dopo una denuncia di Basile. In quell’occasione si scoprì che dopo sei anni di interventi i locali, che si presentavano con uscite di sicurezza su cortili murati, niente bagni per i disabili, intonaci carenti e muri pieni di crepe, erano inadeguati per ospitare il museo e la scuola di restauro dei papiri. Una spesa di 2 milioni e 400 mila euro, per il restauro, che lasciò a dir poco perplessi. Il paradosso, dopo un ulteriore sopralluogo della commissione comunale all’Urbanistica, allora presieduta da Salvo Sorbello, portò a un nuovo stanziamento di 500 mila euro per il restauro del restauro. Oggi, il cammino per la consegna dell’edificio all’istituto del papiro sembra finalmente vedere la luce. «Abbiamo tanti progetti, a cominciare dalla scuola di restauro - ha dichiarato Basile - e poi c’è l’istituto italiano per la civiltà egizia che trasferirà la sua sede operativa all’interno del nostro museo».  Ga.Ur.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook