"Pillirina", Granata rilancia: "Inviolabile"

Resta alta la tensione sul progetto per la realizzazione di un resort di lusso. Il deputato di Fli: "Non tutto in città ha un prezzo"
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Un’area ”inviolabile” e non ”in vendita”. Resta alta la tensione attorno alla «Pillirina» e al progetto per la realizzazione di un resort di lusso. Ad attaccare nuovamente l’«Elemata Maddalena» è il deputato nazionale di «Futuro e libertà», Fabio Granata.
Il parlamentare, però, prima di passare all’attacco si difende precisando di ”non aver avuto alcun ruolo nell’approvazione del piano regolatore della città che ha ottenuto il via libera prima del mio ingresso in giunta e poi è stato ratificato dal consiglio comunale”.
Granata, però, dopo aver ”parato” l’attacco della «Elemata» tira la sua ”stoccata”. «La Penisola della Maddalena e la Pillirina - sostiene l’esponente di ”Fli” - sono inviolabili e non tutti in città sono in vendita. La determinazione e la testardaggine con la quale si continua a ipotizzare la realizzazione di strutture alberghiere nel cuore del luogo dell’anima per eccellenza dei siracusani denotano arroganza».
Un servizio nell'edizione di Siracusa del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X