Oncologia, via agli sportelli d'assistenza

La consigliera di parità Valeria Tranchina: «Sostegno per i lavoratori». Servizi anche nel reparto dell’«Umberto I»

SIRACUSA. Sportelli operativi sul territorio per l’assistenza ai pazienti oncologici per conoscere le normative per l’inserimento nel mondo del lavoro. È questo il messaggio lanciato dalle associazioni di volontariato e in particolare dalla consigliera di parità Valeria Tranchina, sottolineando l'importanza per i pazienti di conoscere le normative e le tutele quando bisogna assentarsi da lavoro per fare delle terapie, quando e come avere il riconoscimento dell'invalidità civile o di handicap e le flessibilità negli orari di lavoro. «Il lavoratore-malato oncologico - afferma Tranchina - ha bisogno di un sistema assistenziale che gli permetta di mantenere la dignità, la qualità della sua vita senza doversi trovare in una posizione - condizione di debolezza nei confronti del proprio datore di lavoro e degli enti presso cui bisogna rivolgersi per il riconoscimento dei propri diritti». L'opportunità di tornare a lavoro quindi diventa fondamentale per i pazienti, anche per quanti hanno superato la fase più acuta della malattia e chiedono di essere inseriti nel mondo del lavoro. Ci sono alcuni enti sul territorio che si occupano di fornire questi servizi, dopo un protocollo d’intesa del maggio 2012, siglato con il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e il ministero della Salute. Tra gli sportelli c'è quello della consigliera di parità all'ufficio provinciale del Lavoro, dell'associazione «Ciao», dell'«Aimac» e dei patronati per favorire informazione, consulenza e tutela agli utenti. È poi operativo da tempo uno sportello di segretariato sociale all'ospedale «Umberto I» nel reparto di Oncologia guidato da Paolo Tralongo. In questa struttura è possibile conoscere tutte le normative e gli aiuti per i pazienti che hanno bisogno di sapere le opportunità che esistono per l'inserimento nel mondo del lavoro. È l'unica realtà di questo tipo presente in Sicilia e ha anche un sito internet dove chiunque, da ogni parte d'Italia, può saperne di più dei servizi offerti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati