Mafia a Catania e Siracusa, sequestro da 10 milioni

Nel mirino della Dia società, immobili e conti correnti di un imprenditore vertici di alcune aziende del settore della cosmesi e dell'abbigliamento. Fu condannato per aver favorito i clan Santapaola e Nardo

CATANIA. Beni per dieci milioni di euro, tra società, immobili e conti correnti, sono stati sequestrati dalla Direzione investigativa antimafia di Catania a un imprenditore condannato, nel 2009, per concorso esterno in associazione mafiosa per aver favorito i clan Santapaola di Catania e Nardo di Lentini. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Siracusa, che ha accolto la proposta avanzata dal direttore della Dia.     
I beni sequestrati sono ritenuti riconducibili ad un noto imprenditore ai vertici di alcune aziende del settore della cosmesi e dell'abbigliamento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati