Sina Service di Priolo, "salvati" 30 posti

Siglata l’intesa con la Set per l’impiego nel cantiere dello stabilimento «Versalis» ma restano i presidi per gli operai impiegati in Isab
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Sì all’intesa per l’inserimento di trenta operai metalmeccanici della Sina Service all’interno degli organici di Set impianti che si occuperà delle manutenzioni all’interno dello stabilimento “Versalis” di Priolo.
L’accordo è stato siglato ieri mattina nella sede di Confapi, a Siracusa, tra i rappresentanti della Set, che è subentrata alla Sina Service e i segretari provinciali di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil, Gesualdo Getulio, Sebastiano Catinella e Marco Faranda. Secondo il protocollo d’intesa firmato ieri gli operai saranno assunti con modalità scaglionate. I primi dieci verranno inseriti entro la fine di questo mese, gli altri dieci entro il prossimo mese e la restante parte sempre formata da dieci unità entro dicembre.
«Si tratta di un accordo importante in un momento estremamente grave per la categoria – hanno sottolineato Fim, Fiom e Uilm – si danno delle risposte a lavoratori che stanno vivendo un forte senso di disagio e si aprono spiragli importanti nella vertenza che vede coinvolti, ancora, decine di operai. Abbiamo preteso che gli operai venissero assunti con contratti a tempo indeterminato così da garantire una stabilizzazione di questi lavoratori. Resteremo adesso a controllare se l’accordo verrà rispettato».

Un servizio nell'edizione di Siracusa del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X