Maxi-sbarco di immigrati nel Siracusano

Un’imbarcazione di legno è approdata a Portopalo di Capo Passero con un centinaio di migranti a bordo, probabilmente somali ed eritrei. Secondo le testimonianze ci sarebbero dei dispersi

SIRACUSA. Un centinaio di migranti, per lo più sedicenti somali ed eritrei, tra i quali circa 25 donne ed alcuni bambini, è stato rintracciato ieri sera dopo essere arrivato su un barcone sulla costa di Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano.  Si stima tuttavia, dalle prime testimonianze, che a bordo del barcone in legno - una dozzina di metri  di lunghezza -, spiaggiato nella zona di costa a ridosso del parco archeologico, vi fossero non meno di 230 persone. Dunque oltre un centinaio sarebbero gli immigrati che mancherebbero ancora all'appello.     
Le ricerche sono in corso con il dispositivo interforze - anche di prima assistenza - che sta lavorando a pieno regime. I migranti sono stati radunati nei locali dell'ex mercato ittico dove trascorreranno probabilmente la notte. Ad assisterli anche i gruppi territoriali di protezione civile. Secondo quanto si è appreso al Comando generale delle Capitanerie di Porto, il barcone - un peschereccio in legno - sarebbe partito da Bengasi sabato scorso ed è sbarcato a Portopalo intorno alle 18 e 30.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X